La tecnologia moderna ci offre molte cose.

Linux: la versione 255 di Systemd ha reso Windows geloso e porta BSOD

Linux, noto per la sua affidabilità e l'assenza delle temute “schermate blu”. di morte" () che colpisce Windows sta per affrontare un cambiamento rivoluzionario. La versione 255 di Systemd, che dovrebbe essere rilasciata a breve, apporta BSOD e molte altre importanti modifiche.


L'aspetto di BSOD in Linux

Si prevede che systemd, che gestisce i servizi di sistema in Linux, introduca il BSOD eseguire il sistema operativo. Ciò significa che gli utenti Linux ora vedranno un messaggio di errore a schermo intero quando l'avvio fallisce, simile a quello con cui gli utenti Windows hanno già familiarità.

L'aggiornamento include anche un codice QR per un facile accesso a ulteriori informazioni sul bug.


Distribuzioni e calendario del traffico

Si prevede che la versione 255 di Systemd sarà presto rilasciata su distribuzioni Linux a rilascio progressivo come Arch Linux, Manjaro Linux e openSUSE Tumbleweed.

Tuttavia, gli utenti e altre distribuzioni che ricevono aggiornamenti software a intervalli regolari dovranno aspettare un po' più a lungo prima di incorporare le nuove modifiche nei loro sistemi.


Nuove funzionalità nella versione 255 di systemd

Oltre all'introduzione di BSOD, la versione 255 di systemd apporta molte nuove funzionalità.

"systemd-pcrlock" consente la gestione delle policy PCR TPM2 locali, mentre lo strumento "systemd-vmspawn" fornisce funzionalità simili a systemd-nspawn per i contenitori.


La versione 255 di Systemd apporta modifiche che potrebbero causare qualche contraccolpo nella comunità Linux.

Il display BSOD può essere uno strumento più intuitivo per la gestione dei problemi, mentre le nuove funzionalità migliorano la sicurezza e la gestione del sistema.

Gli utenti attendono con impazienza il lancio e le prime esperienze con le nuove funzionalità portate dall'aggiornamento.

Segui TechWar.gr su Google News

Απάντηση